Una nuova legge per i defibrillatori


I defibrillatori sono strumenti potenzialmente salvavita. La loro diffusione contribuisce ad aumentare la probabilità di sopravvivenza a fronte di un arresto cardiaco improvviso.

Fortunatamente in Italia sta crescendo sempre più questa consapevolezza, e la stessa legislazione si sta muovendo in questa direzione. Lo sta facendo con una nuova legge, dedicata interamente all’utilizzo dei defibrillatori. Si tratta del DDL S. 1441, “Disposizioni in materia di utilizzo dei defibrillatori semiautomatici e automatici in ambiente extraospedaliero”, già approvato all’unanimità alla Camera lo scorso 30 luglio, in attesa dell’approvazione finale e che è “volto a favorire la progressiva diffusione e l’utilizzazione dei defibrillatori semiautomatici e automatici esterni”

Ma cosa prevede il nuovo testo di legge e quali sono le novità? Vediamolo insieme in questi semplici punti:

1. obbligo del defibrillatore per le pubbliche amministrazioni, le scuole e per il settore dei trasporti

2. incentivazione per l'installazione dei DAE nei luoghi pubblici

Gli enti territoriali potranno incentivare l’installazione dei DAE in luoghi quali centri commerciali, condomini, alberghi e in ogni luogo aperto al pubblico

3. viene introdotto il principio del “Buon Samaritano”

Chiunque potrà usare un DAE senza paura di incorrere in sanzioni, anche senza aver frequentato il corso di abilitazione all’uso. I DAE oggi in commercio sono progettati in modo tale da consentirne l’uso a tutti ed escludere la possibilità che una persona non formata all’uso possa fare danni.

4. è fatto esplicito riferimento alla possibilità di utilizzo del defibrillatore completamente automatico

Il defibrillatore completamente automatico presenta diversi vantaggi rispetto alla versione semiautomatica. Con questo esplicito riferimento, viene eliminata l’attuale incertezza, allineando l’Italia agli altri Paesi Europei e USA.

5. precisazioni sulla legge Balduzzi per le società sportive

La legge Balduzzi per lo sport viene rafforzata, richiedendo alle società sportive di avere il DAE anche durante gli allenamenti e non solo nelle competizioni. Inoltre, le società che utilizzano impianti pubblici, avranno l’obbligo di condividere il DAE con gli utilizzatori degli impianti stessi

6. registrazione del DAE presso il 118

Con l’obiettivo di rendere il 118 in grado di localizzare tempestivamente il DAE più vicino e fornire indicazioni ai soccorritori chiamanti, sarà obbligatorio per i soggetti pubblici o privati in possesso di un DAE darne comunicazione al sistema di emergenza sanitaria di competenza territoriale, indicando il numero dei dispositivi, le caratteristiche, la marca e il modello, l’esatta ubicazione, gli orari di accessibilità al pubblico, la data di scadenza dei consumabili e i nominativi dei soggetti che hanno la certificazione all’uso del DAE.

Per tutti gli apparecchi acquistati dopo l’entrata in vigore della legge, la comunicazione al sistema di emergenza sarà fatta dal venditore

7. creazione di una app integrata con le centrali operative del sistema di emergenza per la mappatura di DAE e soccorritori

Con la creazione di questa app sarà possibile una rapida geolocalizzazione dei DAE e dei soccorritori più vicini. L’univocità di questa app permetterà di superare l’attuale situazione di frammentazione. I soccorritori potranno inserirsi su base volontaria negli archivi informatici della centrale operativa.

8. Informazione e sensibilizzazione

Al fine di promuovere la cultura del primo soccorso, focalizzare l’attenzione sul problema dell’arresto cardiaco e sulle manovre di RCP, saranno previsti momenti di formazione nelle scuole, che coinvolgeranno studenti, insegnanti e personale scolastico, campagne televisive e istituzionali

Aumentiamo le vite salvate

Sicuramente questa normativa darà un buon impulso alla diffusione dei defibrillatori sul territorio e all’informazione in merito all’arresto cardiaco, favorendo la divulgazione della cultura della cardio protezione e aumentando sempre più le possibilità di sopravvivenza per una persona vittima di SCA. Il che, ci auguriamo, si tradurrà in un aumento di vite salvate.

Qui puoi trovare il testo di legge

Per maggiori informazioni o chiarimenti sulle disposizioni della nuova legge, non esitare a contattarci!

Scopri come Cardiac Science offre soluzioni ideali per tutti gli ambienti