In occasione dell’ “Amore più grande” – questo il leitmotif che caratterizza il prestigioso appuntamento di risonanza mondiale – Cardiac Science si è occupata anche della formazione al Bls-d di alcuni volontari, individuati dal Comitato organizzatore, grazie al proprio International Training Center di American Heart Association.

totem Duomo Torino

 

“Contribuire alla protezione di grandi eventi fa parte della nostra mission aziendale “, sottolinea Gian-Luca Ziliani, managing director di Cardiac Science Southern Europe. “Ma essere protagonisti durante l’Ostensione della Sindone e la visita papale ci ha lasciato emozioni particolari. L’Ostensione della Sindone e la presenza del Papa sono qualcosa di unico al mondo. E noi abbiamo fatto del nostro meglio per aiutare a tutelare le vite dei due milioni di pellegrini arrivati nei 67 giorni di Ostensione”.

Il piano di “cardioprotezione” è stato messo a punto grazie all’apporto fondamentale del dottor Sergio Sgambettera (responsabile della sicurezza dell’evento) e della Centrale Operativa del 118 con il dottor Danilo Bono in prima linea.

In foto: il totem con defibrillatore Powerheart G5 posizionato all’interno del Duomo di Torino e lo zaino con il G5 sulle spalle di un volontario del soccorso.

Sindone_volontari_dae_powerheart_g5