MOENA, 28 agosto 2014 – “La Polizia vicina al cuore della gente” è il titolo della manifestazione promossa e portata in piazza dal Centro addestramento alpino di Moena (Trento). Lo scopo dell’evento è stato quello di sensibilizzare ed educare adulti e bambini, alle manovre di rianimazione cardio polmonare (Rcp) e, soprattutto, all’uso precoce del defibrillatore.

Il Dae (defibrillatore semiatuomatico esterno) è un dispositivo che effettua in maniera automatica l’esame del ritmo cardiaco e, se necessario, indica all’operatore di effettuare una scarica elettrica, trasmessa attraverso delle placche adesive applicate sul torace del paziente. La scarica serve a ristabilire un battito cardiaco regolare, in caso di arresto-cardio respiratorio.

Durante la manifestazione, che si è svolta il 21 agosto a Predazzo e il 22 a Moena, esperti del Centro addestramento alpino della Polizia di Stato hanno prima spiegato e poi dato dimostrazione pratica delle tecniche di rianimazione cardio polmonare.

foto 9

In aggiunta, hanno invitato i numerosi presenti a provare loro stessi, utilizzando manichini e defibrillatori forniti a titolo gratuito dalla ditta Cardiac Science. Sono state veramente tante le persone che hanno seguito la lezione con la massima attenzione, cercando di assimilare i concetti base del primo soccorso.

Il Centro addestramento alpino di Moena svolge dal 2005 corsi per la formazione alle manovre di Rpc con l’utilizzo del defibrillatore, e in questi anni ha abilitato più di 500 poliziotti e molti operatori di polizie straniere.

foto 1Il personale formato viene impiegato ogni anno nel servizio di sicurezza e soccorso in montagna nelle 60 stazioni sciistiche sparse in tutta Italia.

Inoltre, da due anni, il Centro è dotato di una postazione fissa, operativa 24 ore al giorno, in cui è presente un defibrillatore pronto all’uso, che è stato utilizzato in diverse occasioni sulle piste da sci della zona per soccorrere persone in arresto cardiaco.

Fonte: poliziadistato.it