Come eseguire la RCP


In una situazione medica di emergenza, eseguire correttamente la RCP potrebbe salvare la vita di qualcuno. Tuttavia, se non hai ricevuto una formazione specifica, potresti aver bisogno di indicazioni su come eseguire correttamente la RCP. Sicuramente prendere parte ad un corso su come fare la RCP è il modo migliore per garantirti che le tue conoscenze e capacità siano corrette. Tuttavia, per un veloce refresh delle competenze acquisite, ecco una breve descrizione di come eseguire RCP.

 

Come eseguire RCP su un adulto

In un’emergenza medica come un arresto cardiaco, eseguire la RCP può migliorare le possibilità di sopravvivenza di una persona. Se non si è seguito un corso sulle manovre di RCP, è possibile eseguire solo compressioni toraciche (RCP solo con le mani) sul paziente. Se invece si è confidenti nell’eseguire la RCP, è consigliabile eseguire anche le ventilazioni.

 

Come eseguire le compressioni toraciche:

 

1. Metti il palmo della tua mano sullo sterno del paziente, al centro del suo petto. Quando la tua mano è nella posizione corretta, metti sopra l’latra mano, facendo incrociare le dita

2. Sposta il peso in modo che le tue spalle siano direttamente sopra le tue mani. Ora dovresti essere appoggiato sul petto del paziente

3. Usando il peso del corpo, premi in basso per 5-6 cm sul petto del paziente

4. Mantenendo le mani sul suo torace, sposta il tuo peso e lascia che il petto ritorni alla posizione normale

5. Ripeti questo processo alla frequenza di 100-120 al minute. Continua a eseguire le compressioni toraciche fino all’arrivo dell’ambulanza

 

Come eseguire le ventilazioni:

 

Se vuoi fare anche le ventilazioni, devi dare due respiri dopo ogni 30 compressioni toraciche

1. Esegui 30 compressioni toraciche come da istruzioni di cui sopra

2. Dopo 30 compressioni, inclina delicatamente la testa del paziente all’indietro e spingi il mento verso l’alto

3. Chiudi il naso del paziente con le dita, posiziona la bocca sulla sua in modo da “sigillare” e soffia nella sua bocca per un secondo. Dovresti veder il petto alzarsi. Ripeti ancora una volta.

4. Continua con il ciclo 30 compressioni del torace – 2 ventilazioni fino a che non arrivano i soccorritori professionisti

 

Come eseguire RCP su un bambino:

 

L’esecuzione di RCP su un bambino è leggermente diverso da quella su un adulto

1. Rimuovi dalle vie aeree del bambino qualsiasi corpo estraneo visibile. Metti una mano sulla fronte, inclina delicatamente la testa all’indietro e spingi il mento verso l’alto

2. Esegui 5 ventilazioni come da istruzioni di cui sopra

3. Metti una sola mano al centro del petto del bambino e comprimi verso il basso di 5 cm., a circa un terzo del diametro del torace. Usa due mani se non riesci a comprimere il torace per 5 cm con una sola mano.

4. Esegui 30 compressioni del torace alla frequenza di 100-120 al minuto

5. Esegui due ventilazioni

6. Ripeti il ciclo 30 compressioni del torace – 2 ventilazioni finché il bambino si riprende, o arrivano i soccorsi

 

Come eseguire RCP in un lattante al di sotto dell’anno di età

 

1. Esegui i passaggi 1 e 2 della RCP sul bambino (vedi sopra)

2. Dopo aver eseguito 5 ventilazioni iniziali, posiziona due dita nel centro del torace del bambino e comprimi verso il basso per 4 cm, a circa un terzo del diametro del petto. Usa il palmo della mano se non riesci a raggiungere la profondità di 4 cm solo con le due dita.

3. Esegui 30 compressioni del torace alla frequenza di 100-120 al minuto

4. Esegui due ventilazioni

5. Ripeti il ciclo 30 compressioni del torace – 2 ventilazioni finché il bambino si riprende, o arrivano i soccorsi

In quale altro modo puoi aiutare?

Se è disponibile un defibrillatore, è possibile utilizzarlo per aiutare un adulto o un bambino di età superiore a un anno. Un defibrillatore invia uno shock elettrico attraverso il cuore se la persona è in arresto cardiaco. E’ molto semplice usare un defibrillatore, i DAE (Defibrillatori Automatici Esterni) sono progettati per essere utilizzati anche da soccorritori con poca o nessuna formazione.

Se si è da soli, è opportuno non interrompere l’esecuzione della RCP per cercare un defibrillatore. Nel caso in cui non siate soli ma c’è qualcun altro disponibile a recuperare il defibrillatore più vicino, sicuramente il suo uso aumenta le possibilità di sopravvivenza della vittima.

I defibrillatori hanno spesso istruzioni vocali e illustrazioni sul monitor, ed è il defibrillatore stesso a dire se è necessario o meno dare lo schock al paziente.

Vuoi sapere di più in merito a come funziona un defibrillatore? Dai un’occhiata alla nostra guida su come usare un defibrillatore

Ora che conosci come eseguire correttamente RCP, dovresti essere in grado di agire in modo più efficace in una situazione di emergenza. Se necessiti maggiori informazioni in merito a come scegliere il defibrillatore che meglio si adatti alle tue esigenze, dai un’occhiata ai nostri prodotti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *