Cardiac Science Southern Europe ha messo a disposizione di Yamaha Motor Racing – la società che gestisce il progetto MotoGP per conto di Yamaha Motor Company – alcuni defibrillatori Powerheart G5 per la sede di Gerno di Lesmo (MB) e per l’hospitality che, di gara in gara, verrà allestita nei paddock dei circuiti di mezzo mondo. Cardiac Science Southern Europe, inoltre, si è occupata della formazione BLS-D del personale di Yamaha Motor Racing attraverso il proprio centro di formazione American Heart Association.

Marco Riva, General Manager di Yamaha Motor Racing, ha commentato: “Yamaha Motor Racing ha sviluppato negli anni una particolare attenzione alle tematiche relative alla sicurezza dell’Ambiente di lavoro, ottenendo nel 2013 la certificazione BS-OHSAS 18001:2007. L’incontro con Cardiac Science è da considerarsi un ulteriore passo, direi fondamentale, che vede Yamaha Motor Racing, le attività di pista e di hospitality dotarsi di uno strumento efficace e veloce di pronto intervento. Il personale di YMR ha accolto con interesse ed entusiasmo la possibilità di poter svolgere un corso specifico secondo le direttive di American Heart Association.”

DSCN1620 copia“La velocità è un fattore chiave per vincere in pista ma lo è anche per salvare vitespiega Gian-Luca Ziliani, Managing Director Cardiac Science Souther Europe –. L’accostamento al motorsport, se guardiamo la partita in ottica generale, è ideale per il nostro brand. Siamo orgogliosi di essere entrati a far parte della famiglia Yamaha Motor Racing, con la volontà di rinsaldare nel tempo un legame con un partner di questo calibro”.

Di pari passo al lavoro sulla sicurezza insieme a Yamaha, va quello portato avanti con Clinica Mobile.

Già dai mesi scorsi, infatti, Cardiac Science ha lavorato insieme a Clinica Mobile nel Mondo (organismo dedicato all’assistenza dei piloti in pista) e a Dorna (società organizzatrice del Mondiale MotoGP) per ideare un programma di defibrillazione precoce. A Valencia, Cardiac Science Southern Europe ha formato all’uso del defibrillatore parte dello staff di Clinica Mobile nel Mondo e di acardiac e clinica mobileltre persone che lavorano nel paddock. Quel momento ha rappresentato il via ufficiale del progetto congiunto che andrà avanti per tutto il 2015, nell’ottica di rafforzare i rapporti futuri. Inoltre, a partire da maggio, anche i paddock della Superbike sono “cardioprotetti” con defibrillatori Powerheart G5, sempre in dotazione a Clinica Mobile e Dorna.

Punti importanti, segnati nella partita della vita. Che dimostrano la sensibilità di Yamaha Motor Racing, di Clinica Mobile nel mondo e di Dorna nel porre attenzione sulla sicurezza e sulla tutela delle persone.

Nella foto in alto: un momento del corso di formazione realizzato da Cardiac Science nella sede di Yamaha Motor Racing a Gerno di Lesmo.
Nella foto in basso: l’inizio del progetto con Clinica Mobile nel Mondo a Valencia (Spagna).