Cardiac Science, con il progetto al Federico II di Napoli, crea il primo progetto PAD intraospedaliero con i Powerheart

Defibrillazione precoce pubblica significa salvare vite. Ma non bisogna dimenticarsi del mondo sanitario e degli operatori del soccorso professionisti. Cardiac Science vanta una storica esperienza, a livello mondiale, con alcuni dei più evoluti sistemi di emergenza. Facciamo squadra per salvare vite.
Senza sottovalutare i PAD (Pubblic Access Defibrillator) intraospedalieri. In Italia, grazie al progetto realizzato al Policlinico universitario Federico II di Napoli con 50 Powerheart, siamo stati i primi a muoverci in questa direzione.


L’importanza del defibrillatore

Ci sono, oggettivamente, molte ragioni sul perché sia importante avere un defibrillatore sempre a portata di mano.

  • La defibrillazione entro 3 minuti da un arresto cardiaco aumenta le possibilità di sopravvivenza del 70%. Se si agisce con un defibrillatore nel giro di un minuto, le possibilità salgono al 90%.
  • Chiamare i soccorsi è necessario ma aspettare il loro intervento può rivelarsi un lasso di tempo troppo lungo. La media per l’arrivo dei soccorsi indica 9 minuti dalla chiamata.
  • Le leggi consigliano di avere un defibrillatore a disposizione in tutti i luoghi pubblici.

 

Perché il Powerheart® G5 è il defibrillatore giusto

Grande facilità d’uso e sincera affidabilità (basta guadare “l’occhio verde” del Rescue Ready® per essere sicuri che il defibrillatore funzioni al momento del bisogno) fanno del Powerheart G5® il defibrillatore perfetto per le Istituzioni di qualunque livello. Inoltre, i suoi standard militari di resistenza (è classificato IP55) lo fanno diventare anche uno strumento salvavita perfetto da usare anche in condizioni più estreme.